UNA STORIA IN PILLOLE DI REIKI
Gli eventi principali che hanno creato il sistema Reiki

di
Bronwen e Frans Stiene

International House of Reiki -  (www.Reiki.net.au)
Tradotto e pubblicato con l'autorizzazione degli autori
 


E’ difficile che passi un giorno senza che qualcuno ci contatti con le parole: "Sono molto confuso - che sono tutti questi tipi di Reiki?"
I punti di vista riguardo il sistema Reiki ed il suo passato sono numerosi. Nel nostro nuovo sito web, abbiamo molti articoli riguardanti la storia di Reiki ed i suoi insegnanti, come pure i moderni insegnanti ed i loro insegnamenti. Ma guardiamo la versione in pillole di quello che è accaduto al sistema dal suo inizio, all’inizio del 1900.

1860-1915
Nel 1865 nasce Mikao Usui da una famiglia samurai che discendeva dal clan Chiba. Egli studia arti marziali e raggiunge in queste arti un alto livello chiamato Menkyo Kaiden intorno al 1890 [1]. Mikao Usui sposa Sadako Suzuki ed hanno un figlio, Fuji ed una figlia, Toshiko. Egli diventa un prete Tendai laico [2].

1915-1920
Suzuki san, cugina di Mikao Usui, studia formalmente con Mikao Usui dal 1915 al 1920 (e comunica con lui, informalmente, fino alla sua morte). Ella afferma che il primo insegnamento che dava ai suoi studenti (12 dei quali si afferma essere ancora vivi) erano i precetti. Egli dava anche ai suoi studenti meditazioni e mantras da praticare. Ella dice che, durante questo periodo, egli era ben conosciuto come guaritore anche se i suoi insegnamenti iniziali erano incentrati sul rafforzare la propria spiritualità, piuttosto che sulla guarigione diretta. Mikao Usui usava un reiju che in effetti era una "benedizione spirituale" per i suoi studenti ed era il precursore di ciò che è noto oggi come "armonizzazione". Il Reiju non fu creato per armonizzare/dare poteri o trasformare qualcuno, ma era inteso meramente come una benedizione spirituale. Ciò che veniva insegnato al tempo sembra fosse basato fortemente sulle usanze tradizionali Giapponesi sia culturali che religiose, senza diventare, in realtà, una religione.

1920-1926
Un gruppo di monache, due delle quali erano chiamate Tenon in e Yuri in, lavorarono con Mikao Usui dal 1920 alla sua morte [3]. Nel 1922 Mikao Usui salì sul Monte Kurama e praticò un addestramento alla austerità, culminante in una più profonda o differente comprensione delle sue pratiche spirituali [4]. Un mese dopo a Tokyo, viene creata la Usui
Reiki Ryoho Gakkai, da Mikao Usui [5], ed è impostata per servire ufficiali di Marina ed altri laici. Vennero introdotti nel sistema i simboli, per aiutare coloro che avevano difficoltà a percepire l’energia in se stessi e, nel 1925, Mikao Usui si trasferisce a Nakano, fuori Tokyo. Vengono messi su un certo numero di centri per la guarigione [6]. Chujiro Hayashi, ufficiale di marina in pensione e chirurgo, studia con Mikao Usui nel 1925. Si ipotizza che egli possa aver scritto il primo manuale per le posizioni delle mani per conto di Mikao Usui. Alcuni degli studenti di Mikao Usui cominciano ad essere ben conosciuti, come Toshihiro Eguchi e Kaiji Tomita. Nel 1926 Mikao Usui muore per un ictus.

1927-1933
Chujiro Hayashi ha praticato, sotto gli auspici della Usui Reiki Ryoho Gakkai, fino al 1933 quando ha aperto un proprio centro. La Usui Reiki Ryoho Gakkai ha continuato a praticare in silenzio ed esiste ancor oggi. Alcuni praticanti moderni hanno detto che Chujiro Hayashi non ebbe mai il tempo di completare Shinpiden (livello insegnante) e che lui ed gli altri ufficiali di Marina copiarono semplicemente i reiju usati da Mikao Usui.

1933-1938
Si crede che Chujiro Hayashi fondò il primo vero centro  a pagamento, dove la gente usava andare per guarire ed i praticanti lavoravano su di loro. Chujiro Hayashi scrisse che fino al 1938 aveva insegnato a 13 Reiki Masters. Dal 1936 al 1938  Hawayo Takata, una Giapponese nata in America, studiò con lui e divenne una di questi Reiki Masters.
Altri suoi studenti furono Chiyoko Yamaguchi (che fino a tempi recenti ha insegnato a Kyoto con suo figlio Tadao), sua moglie - Chie - e Tatsumi. Sappiamo che in Giappone vi sono, ancora in vita oggi, altri praticanti addestrati da lui. Gli insegnamenti di Chujiro Hayashi provenivano dall’ultimo periodo di vita di Mikao Usui e potrebbero essere stati adattati per seguire un approccio al sistema più tecnico e clinico che spirituale.

1938-1980
Hawayo Takata portò il sistema Reiki nelle Hawaii, USA, e fondò la prima clinica Reiki non Giapponese. Sembra che quello che insegnava tecnicamente fosse in linea con gli insegnamenti del suo maestro. Ella non insegnava il sistema dei chakra né lo faceva Chujiro Hayashi. Invece, il suo diario riferisce che ella conosceva ed insegnava il sistema hara. La sua conoscenza storica del sistema, d’altro canto, variava a seconda del tempo e delle occasioni in cui lo aveva appreso.
Chujiro Hayashi morì nel 1940 e sua moglie continuo ad insegnare al suo posto.
A metà degli anni 70, Hawayo Takata si rese conto che aveva bisogno di studenti a cui passare quello che aveva insegnato. Ella addestrò, in totale, 22 studenti ad insegnare il sistema Reiki, così come lei lo conosceva. Hawayo Takata morì nel 1980.
Durante questo periodo, in Giappone vi erano ancora persone che praticavano e che erano state addestrate da Mikao Usui e dai suoi studenti. Questi studenti/insegnanti sembra che non avessero alcuna inclinazione a contattare quelle propaggini del sistema che venivano praticate in Occidente.

1980-2003
Dopo la morte di Hawayo Takata, i suoi studenti cominciarono a metter su proprie attività e creare gruppi ed associazioni Reiki. Si cominciò a dibattere su quale fosse il vero sistema Reiki. Un gruppo chiamato The Reiki Alliance standardizzò il sistema occidentale ed insegnò quello che chiamarono Usui Shiki Ryoho. La nipote di Hawayo TaKata (Phillis Furumoto) era il loro capo e fu creato il termine 'Grandmaster' per definire la sua posizione. Questo termine non era stato mai usato precedentemente nel sistema Reiki, né in Giappone, né in Occidente.

Barbara Weber Ray, un’altra Reiki Master istruita da Hawayo Takata, iniziò il suo sistema chiamandolo The Radiance Technique ed affermava di avere gli unici veri insegnamenti. Sembra che questi insegnamenti fossero stati influenzati da credenze New Age.

Altri studenti, compresa Iris Ishikuro ed il suo studente Arthur Robertson, portarono altri concetti New Age nel sistema Reiki, durante gli anni 80.
Fu a questo punto che entrarono in scena i mitologici insegnamenti Tibetani. La gente cominciò a "canalizzare" informazioni, da spiriti e guide, ed il sistema Reiki iniziò una nuova vita, piuttosto differente dalle sue origini Giapponesi.

La versione Occidentalizzata tornò in Giappone negli anni 80 e questi insegnamenti moderni ed occidentali divennero lì molto popolari - proprio come era avvenuto in Occidente. Solo negli anni 90 la ricerca cominciò a fornire le affascinanti informazioni che gli insegnamenti iniziali di Mikao Usui e dei suoi studenti venivano ancora praticati in Giappone.
Il nuovo millennio ha portato con se una graduale apertura, da parte dei Giapponesi. Tra alcuni di questi più antichi insegnamenti che sono venuti alla luce vi è quanto segue:
La tradizionale Usui Reiki Ryoho Gakkai ha un membro, Hiroshi Doi, che ha insegnato diramazioni Occidentali, quali l'Usui Reiki Ryoho ed il suo Gendai Reiki Ho.
Chiyoko Yamaguchi, una studentessa di Chujiro Hayashi, insegna ancora oggi, così come il suo studente Hyakuten Inamoto.
Anche Chris Marsh sta lentamente passando in Occidente le conoscenze di Suzuki san sugli insegnamenti.

Tutto sommato, è una fase emozionante essere partecipi di questi insegnamenti e sapere che, come praticanti, possiamo continuare ad imparare ed a migliorare la nostra conoscenza ed esperienza personale.


[1] Suzuki san, nata nel 1895 e cugina della moglie di Mikao Usui. Suzuki san è ancora viva, secondo il suo studente Chris Marsh.
[2] Mariko Suzuki
[3] Dave King afferma di essere stato in contatto con Tenon in e fornisce queste informazioni.
[4] Lapide Memoriale di Mikao Usui nel Tempio Saihoji, a Tokyo.
[5] Lapide Memoriale di Mikao Usui.
[6] Ricerca di Frank Arjava Petter
 

Tradotto da : Beppe Tornar e Marina Anna Fellner